Viaggiare in Australia: 5 mete imperdibili

L’Australia è uno dei luoghi che molti sognano prima o poi di visitare. La natura selvaggia e alcune enormi metropoli, ma soprattutto la sua meravigliosa biodiversità, la rendono una meta molto ambita. Per viaggiare in questo bellissimo Paese però, oltre a sapere dove andare e a scegliere cosa visitare, è fondamentale dotarsi di un visto turistico per l’Australia. Orientarsi tra le pratiche burocratiche e tra le bellezze del territorio potrebbe non essere facile, ecco perché con questo articolo proveremo a fornire delle coordinate e qualche suggerimento utile.

 

Visti turistici per l’Australia

Vediamo insieme come ottenere un visto turistico per l’Australia. Per prima cosa consigliamo vivamente di richiedere il visto con un certo anticipo rispetto alla data della partenza. Anche se non dovrebbero essere necessari più di cinque giorni per ottenerlo, è sempre buona abitudine muoversi per tempo. Un cittadino italiano che voglia viaggiare in Australia dovrà richiedere un visto eVisitor. I passaggi da seguire per richiedere un visto turistico per l’Australia sono piuttosto semplici. Il primo passo da fare è quello di controllare di essere in possesso dei requisiti necessari per ottenere il visto. Vediamo quali sono.

  • Devi avere un passaporto in corso di validità
  • Devi possedere una casella di posta elettronica
  • Devi avere una carta di credito valida
  • Non devi aver contratto la tubercolosi ed essere ancora malato al momento del viaggio
  • Eventuali condanne penali passate non devono superare i dodici mesi

Una volta verificati i requisiti, basterà compilare online un modulo di richiesta, inserendo i propri dati anagrafici, di recapito, i dati relativi al proprio passaporto e al viaggio che si sta organizzando. Poi sarà necessario rispondere ad alcune domande relative a viaggi precedenti e ai requisiti di cui parlavamo sopra. Una volta terminata la procedura e pagate le spese di circa venti euro, si dovrà attendere una verifica dei dati da parte delle autorità competenti e una conferma del rilascio del visto.
Ma una volta ottenuto il proprio visto turistico, utilizzabile per dodici mesi e per soggiorni non più lunghi di tre mesi ciascuno, come organizzare il proprio viaggio in Australia?

 

Australia: le mete da non farsi scappare

Una volta ottenuto il visto turistico per l’Australia, non resta altro da fare che organizzare il proprio viaggio. Una terra così vasta ha tanto da offrire, ecco perché proviamo a segnalare almeno cinque mete da non farsi proprio scappare.

  • Sydney: Metropoli da cinque milioni di abitanti, Sydney è una città viva e pulsante. Con le sue bellissime spiagge e la sua architettura ultramoderna, è una meta imperdibile per chiunque voglia viaggiare in Australia.
  • The Pinnacles: non molto lontano dalla città di Perth, il parco nazionale The Pinnacles è un deserto conosciuto soprattutto per le sue rocce alte anche più di tre metri. Questo paesaggio naturale è uno scenario che lascia davvero senza fiato.
  • La foresta di Daintree: Nella foresta di Daintree, una delle più antiche del pianeta, la biodiversità australiana è visibile in tutto il suo splendore. È un luogo incontaminato, da esplorare affidandosi a una guida esperta.
  • Fraser Island: Natura selvaggia e acqua cristallina caratterizzano questa isola sabbiosa. Un paradiso naturale dove sarà possibile incontrare il dingo, un canide ormai tipico della zona.
  • Canberra: Canberra è una città di appena 400.000 abitanti, che fa dell’architettura elegante il suo punto di forza. È una capitale senza dubbio atipica con i suoi generosi spazi verdi e i suoi grandi parchi.

 

Australia: un viaggio da sogno

Avremmo potuto scegliere molti altri luoghi caratteristici, perché l’Australia è davvero un paese pieno di sfaccettature. Le grandi città e la natura incontaminata si incrociano come in pochissime altre zone del mondo, dando vita a un territorio perfetto per un viaggio indimenticabile.