Gargano… per la vacanza che hai sempre sognato

Proprio così…il Gargano: dove storia, arte e tradizione dove mare, sole e natura si fondono in un unico abbraccio regalando a chiunque decida di trascorrevi del tempo un’ atmosfera ineguagliabile.

Lo “sperone d’Italia”:  il verde nell'azzurro del mare che, limpido e cristallino, si presenta come uno dei veri tesori naturali del Gargano: uno scrigno di ricchezze storiche, naturali, artistiche e turistiche capaci di rendere completa qualsiasi esperienza di visita.

Il Gargano si estende da: Vieste, a San Menaio, da Peschici, a Mattinata, da Rodi Garganico, dal Golfo di Manfredonia fino a Margherita di Savoia e alle Isole Tremiti. 

Esso è occupato quasi interamente da monti e da ampi altopiani, la più famosa di tutte è la Foresta Umbra. 

Ma il Gargano non è solo montagna, anzi… esso è di sicuro più conosciuto per i suoi duecento chilometri di costa che cominciano a Manfredonia e terminano a Rodi Garganico. Una costa fatta da arenili, pinete, insenature, strapiombi, dune, faraglioni, grotte.

In particolare: il tratto di costa a sud di Manfredonia verso margherita di Savoia, ha delle belle spiagge sabbiose. A nord di Manfredonia, fino a Vieste la costa, invece, si fa rocciosa.

La prima spiaggia del Gargano è quella di Mattinata (chiamata "la Bianca Farfalla del Gargano" per la sua forma e colore), alle cui spalle si estendono uliveti, mandorleti e agrumeti.

La natura calcarea delle rocce del Gargano, l'erosione degli agenti atmosferici ed il tempo hanno fatto si che si formassero, in questo tratto di costa, diverse grotte dai nomi, a volte, suggestivi, come grotta dei pipistrelli, dei sogni, dei contrabbandieri, dei due occhi.

Prima di giungere a Vieste, sulla punta del promontorio, si incontrano altre bellissime insenature. Vieste considerata la Rimini del Gargano, è il centro turistico più importante e famoso. Tra Peschici e Rodi Garganico, si trova la Baia di San Menaio, dominata dall'omonima torre.

Oltre Rodi Garganico si trovano due laghi costieri di Varano, il più grande dell'Italia meridionale, e di Lesina separati dal mare da una striscia di sabbia di oltre 10 chilometri.

Al largo delle coste del Gargano si trovano poi le isole Tremiti: San Domino, San Nicola, Capraia, Cretaccio e Pianosa. Le isole sono ricoperte dalla macchia mediterranea hanno un mare profondo e trasparente diventato riserva marina nel 1989, paradiso per i subacquei di ogni paese.

Tutto ciò fa si che il Gargano divenga, nei mesi caldi una delle mete turistiche più apprezzate e ambite da turisti provenienti da ogni dove. Ma  è sbagliato, però, pensare che il Gargano sia apprezzato solo in estate.

Passata questa, infatti, la splendida “montagna del sole”si trasforma per regalare panorami indimenticabili dai caldi colori autunnali.

Gli alberi e i campi dipinti di rosso vermiglio, di giallo e arancio sembrano paesaggi fissati sulla tela da un pittore romantico.

Con l’arrivo dell’autunno ci si prepara alla ricerca dei funghi o per una salutare camminata per respirare a pieno l’aria pura del Parco Nazionale del Gargano.

Il Gargano, dunque, una vacanza per tutte le stagioni.