Gargano… per la vacanza che hai sempre sognato

Proprio così…il Gargano: dove storia, arte e tradizione dove mare, sole e natura si fondono in un unico abbraccio regalando a chiunque decida di trascorrevi del tempo un’ atmosfera ineguagliabile.

Lo “sperone d’Italia”:  il verde nell'azzurro del mare che, limpido e cristallino, si presenta come uno dei veri tesori naturali del Gargano: uno scrigno di ricchezze storiche, naturali, artistiche e turistiche capaci di rendere completa qualsiasi esperienza di visita.

Il Gargano si estende da: Vieste, a San Menaio, da Peschici, a Mattinata, da Rodi Garganico, dal Golfo di Manfredonia fino a Margherita di Savoia e alle Isole Tremiti. 

Esso è occupato quasi interamente da monti e da ampi altopiani, la più famosa di tutte è la Foresta Umbra. 

Ma il Gargano non è solo montagna, anzi… esso è di sicuro più conosciuto per i suoi duecento chilometri di costa che cominciano a Manfredonia e terminano a Rodi Garganico. Una costa fatta da arenili, pinete, insenature, strapiombi, dune, faraglioni, grotte.

In particolare: il tratto di costa a sud di Manfredonia verso margherita di Savoia, ha delle belle spiagge sabbiose. A nord di Manfredonia, fino a Vieste la costa, invece, si fa rocciosa.

La prima spiaggia del Gargano è quella di Mattinata (chiamata "la Bianca Farfalla del Gargano" per la sua forma e colore), alle cui spalle si estendono uliveti, mandorleti e agrumeti.

La natura calcarea delle rocce del Gargano, l'erosione degli agenti atmosferici ed il tempo hanno fatto si che si formassero, in questo tratto di costa, diverse grotte dai nomi, a volte, suggestivi, come grotta dei pipistrelli, dei sogni, dei contrabbandieri, dei due occhi.

Prima di giungere a Vieste, sulla punta del promontorio, si incontrano altre bellissime insenature. Vieste considerata la Rimini del Gargano, è il centro turistico più importante e famoso. Tra Peschici e Rodi Garganico, si trova la Baia di San Menaio, dominata dall'omonima torre.

Oltre Rodi Garganico si trovano due laghi costieri di Varano, il più grande dell'Italia meridionale, e di Lesina separati dal mare da una striscia di sabbia di oltre 10 chilometri.

Al largo delle coste del Gargano si trovano poi le isole Tremiti: San Domino, San Nicola, Capraia, Cretaccio e Pianosa. Le isole sono ricoperte dalla macchia mediterranea hanno un mare profondo e trasparente diventato riserva marina nel 1989, paradiso per i subacquei di ogni paese.

Tutto ciò fa si che il Gargano divenga, nei mesi caldi una delle mete turistiche più apprezzate e ambite da turisti provenienti da ogni dove. Ma  è sbagliato, però, pensare che il Gargano sia apprezzato solo in estate.

Passata questa, infatti, la splendida “montagna del sole”si trasforma per regalare panorami indimenticabili dai caldi colori autunnali.

Gli alberi e i campi dipinti di rosso vermiglio, di giallo e arancio sembrano paesaggi fissati sulla tela da un pittore romantico.

Con l’arrivo dell’autunno ci si prepara alla ricerca dei funghi o per una salutare camminata per respirare a pieno l’aria pura del Parco Nazionale del Gargano.

Il Gargano, dunque, una vacanza per tutte le stagioni. 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi