La Norvegia in moto

La Norvegia rappresenta una delle mete favorite per gli appassionati di motori, in particolare di moto.

La preferenza è scontata grazie alla suggestiva vetta di Capo Nord, la Trollstigen o le Isole Lofoten.

Soffermiamoci un attimo su queste incantevoli isole situate nella zona nord della Norvegia e caratterizzate da ambienti selvaggi, incontaminati. L’arcipelago scandinavo è caratterizzato da un lato dai classici fiordi, dall’altro da catene montuose e ancora da litorali quasi deserti dove gli amanti degli sport d’acqua fanno windsurf.

Le temperature tendenzialmente miti, soprattutto d’estate, nonostante la posizione molto a nord della Norvegia, rendono le Lofoten delle isole gradevoli, a differenza delle zone più dell’entroterra nelle quali il clima è rigido.

La zona, dunque, attira ogni anno un numero sempre più altro di turisti da tutto il mondo.

Considerata la latitudine, è possibile ammirare in particolare due fenomeni naturali straordinari, ovvero il sole di mezzanotte e l’aurora boreale. Il primo consiste nella visione del sole per un lasso di tempo decisamente maggiore rispetto alla norma, a volte anche mesi. Sarà possibile assistere a questo incredibile fenomeno viaggiando in Norvegia tra la primavera e l’estate. L’aurora boreale, invece, si manifesta tra settembre e aprile.

Ponti, strade e tunnel collegano le diverse isole che formano l’arcipelago e quindi è possibile spostarsi con semplicità anche grazie a un comodo sistema di traghetti. Nell’area delle Lofoten sono presenti, infine, alcuni aeroporti.

Proseguiamo il racconto della Norvegia concentrandoci adesso su alcuni itinerari, ideali per gli amanti delle moto, partendo dai percorsi vicino i fiordi: la splendida strada che da Stavanger, città situata sulla costa atlantica, porta fino a Lysebotn, villaggio del Rogaland conosciuto per dare il nome al Lysefjord, un fiordo lungo 42 chilometri e i cui panorami sono tra i più affascinanti della Norvegia.

Il percorso è di 157 chilometri per una durata totale di circa 3 ore e le località attraversate sono Austrått, Ottedalsvelen, Dirdal, Byrjkedal, Sinnes e Suleskard.

Stavanger, chiamata anche la “Capitale del petrolio d’Europa”, considerati i grandi impianti di estrazione e lavorazione del petrolio, è la terza per popolazione della Norvegia ed è una città in forte crescita, sia da un punto di vista demografico, che economico.

Il viaggio in moto inizia dal centro di Stavanger, prosegue seguendo la E39, fino a poco prima di Austrått, dove si deve deviare prendendo la strada 13 e continuare per circa 40 chilometri fino ad arrivare a Høle. Qui si può scegliere o di prendere il traghetto che collega Forsand a Lysebotn, proseguendo per tutto il Lysefjord, o una strada attraverso la quale è possibile giungere a Lysebotn in 117 chilometri.

Viaggiare in moto in Norvegia significa anche poter ammirare paesaggi incredibili e infatti preferendo il secondo percorso via terra si dovrà seguire la Oltedalsveien/Rv45 per circa 58 chilometri, uscire poi alla Fv975 e continuare sulla Fv986 e la Fv500 per quasi 50 chilometri, giungendo finalmente così a Lysebotn.

Bon voyage!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi