Claimflights.it – Come ottenere fino a 600 euro di rimborso per il tuo volo

Quante volte vi è capitato di prendere un volo e arrivare terribilmente in ritardo a causa di un problema tecnico della compagnia aerea? O di uno sciopero? O, più semplicemente, a causa del maltempo?

Chi viaggia molto in aereo avrà sicuramente dovuto far fronte a questa eventualità più di una volta. Eppure, molte persone non sanno che è possibile richiedere un rimborso per ritardo aereo fino a 600 euro, nel caso in cui si verifichino determinate circostanze.

La Commissione Europea (CE) nel 2004 ha introdotto infatti il regolamento n. 261, che si occupa esattamente dei diritti dei passeggeri aerei.

Il regolamento specifica che: “…il risarcimento volo arriva fino a 600 euro per i ritardi, i casi di cancellazione del volo e l’imbarco negato”.

Il risarcimento tuttavia è possibile solo nel caso in cui siano vere entrambe queste affermazioni:

  • Il tuo ritardo in arrivo è superiore alle 3 ore.
  • Sei partito da un aeroporto dell’UE o sei atterrato in un aeroporto dell’UE con una compagnia aerea regolamentata dell’UE.

L’ammontare del risarcimento si basa in primo luogo sulle tempistiche del ritardo e in secondo luogo sulla distanza percorsa dal tuo aeroplano.

Il regolamento europeo specifica inoltre che per poter ottenere un rimborso il ritardo del volo non deve essere dovuto a circostanze eccezionali o a situazioni che sfuggono al controllo delle compagnie aeree.

In altre parole, se il ritardo del volo avrebbe potuto essere evitato, la compagnia aerea è tenuta a offrirti una compensazione pecuniaria, in caso contrario no.

Vediamo insieme tre situazioni dove, a seconda del comportamento della compagnia aerea, è possibile ottenere un rimborso o meno.

Sciopero: generalmente lo sciopero è considerato una circostanza eccezionale, tuttavia nel caso in cui qualche altra compagnia aerea era operativa durante lo sciopero, avrai la possibilità di richiedere un risarcimento.

Disastri naturali: Terremoto, tsunami, condizioni meteorologiche estreme, eruzioni vulcaniche sono disastri naturali e non possono essere controllati. Per questo motivo la compagnia aerea non può essere considerata responsabile di un ritardo, a meno che la pista non fosse stata pulita preventivamente.

Problemi tecnici: in questo caso se la portata del problema tecnico è più ampia rispetto alla compagnia (ad esempio se tale problema porta alla chiusura dell’intero aeroporto) non potrai richiedere un risarcimento. Se al contrario il problema tecnico poteva essere evitato dalla compagnia, in quel caso avrai diritto al rimborso.

La procedura per ottenere il rimborso può essere molto complicata. Per questo motivo è nata ClaimFlights, una compagnia che ti aiuterà nell’intero iter e ti affiancherà passo dopo passo.

La procedura da seguire è molto semplice e si articola in tre passaggi:

Step 1: Invia la richiesta tramite il sito inserendo il numero del volo e la data del viaggio. Ci vorranno appena due minuti

Step 2: dopo aver inserito la richiesta il lavoro è svolto completamente dagli esperti di ClaimFlights, che analizzeranno il caso e si occuperanno di tutta la parte burocratica.

Step 3: direttamente sul tuo conto corrente verranno accreditati i soldi del rimborso (ovviamente meno una piccola percentuale per il servizio offerto).

Richiedere un rimborso non è mai stato così semplice.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi