Che cos’è il carpfishing: conoscerlo al meglio

Hai sentito parlare di carpfishing e vuoi scoprire di cosa si tratta? Sei capitato nel posto giusto, trovi tutte le risposte in questo articolo.

Al giorno d’oggi il carpfishing è una delle tecniche più diffuse e popolari di sempre, soprattutto tra i giovanissimi che si stanno avvicinando a questo sport e amano testare questo particolare stile di pesca. In questo articolo andiamo a parlare di che cos’è il carpfishing e di tutto ciò che lo riguarda.

Che cos’è il carpfishing?

Il carpfishing è una particolare tipologia di pesca che come abbiamo detto diventata molto popolare. Come suggerisce il termine stesso questa tecnica si sviluppa e si applica con lo scopo di pescare carpe. Essa è una delle tecniche di pesca che rientra tra quelle considerate sportive e la vediamo così diffusa perché nei nostri fiumi e nei nostri laghi, sul territorio italiano, c’è una grande quantità di questo tipo di pesce. La tecnica è studiata per catturare ogni tipo di carpa e soprattutto di ogni dimensione. La sua particolarità è che rientrando tra le tecniche sportive è tra le varie tecniche che prevedono “il cattura e il rilascia” ossia si basa su uno dei fondamenti basilari della pesca sportiva il pesce viene pescato unicamente per la pratica sportiva, subito dopo la cattura viene rimesso in acqua. L’altra regola di base è che la tecnica permette di tutelare il pesce non creando ferite mortali né ferite così gravi da impedire al pesce di alimentarsi dopo la sua cattura. I pescatori perciò una volta che hanno catturato la preda hanno giusto il tempo per una foto per poi doverla liberare nuovamente in acqua.

Quando è nata questa pesca?

La pesca alla carpa è stata tra le prime a nascere, non c’è però una data precisa che possiamo identificare per la nascita di questa tecnica. Possiamo invece dire che la tecnica è entrata a far parte della pesca sportiva tra gli anni 70 e gli anni 80.

Quando e dove praticare la carpfishing?

Il carpfishing possiamo praticarlo tutto l’anno anche se durante il periodo invernale, come potete immaginare, le carpe nuotano di meno quindi può essere più difficile praticare questo sport. Il periodo ideale sono le mezze stagioni dove troviamo carpe in abbondanza. Come abbiamo anticipato l’Italia è ricca di carpe, le troviamo perciò da nord a sud senza differenze. Possiamo perciò facilmente trovare un lago o un fiume dove poter praticare questo sport.  

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi