Assicurazione di viaggio: meno stress, più sicurezza

Assicurazione di viaggio: meno stress, più sicurezza

Pronti per partire: manca qualcosa?

Prima della partenza per le vacanze i viaggiatori più organizzati sono soliti fare una lista delle cose da non dimenticare assolutamente: abiti, trousse, occhiali da sole, documenti, medicinali… si cerca di prevedere ogni possibile necessità si possa avere fuori casa, e i più previdenti spesso vengono premiati nelle situazioni più disparate. Eppure non si può prevenire tutto: l'inconveniente in viaggio è sempre in agguato! Complice il flusso turistico in aumento, non soltanto nei periodi da bollino nero, si deve ormai sempre più mettere in conto che qualche cosa possa non andare esattamente come ci si aspetta: ritardi, bagagli smarriti, overbooking sono solo alcuni dei più probabili incidenti di percorso. Per affrontarli con maggiore serenità e non farsi rovinare il meritato riposo dallo stress, il metodo migliore è includere nella famosa "lista" anche la voce assicurazione viaggio.

Quando e perché acquistare un'assicurazione di viaggio

 Se la meta del viaggio si trova all'estero e magari fuori dalla Comunità Europea, l'assicurazione di viaggio è decisamente consigliata. In molti paesi stranieri la semplice visita medica per un improvviso mal di denti potrebbe costare cara, in particolare se dovessero insorgere piccole complicazioni. Con una somma molto più modesta, invece, si può stipulare in patria (anche fino a poche ore prima di partire) una copertura che metta al sicuro da inaspettati e salatissimi conti da saldare a fine intervento. Anche se si viaggia in Europa ma il mezzo è l'aereo il consiglio è sempre quello di investire in sicurezza: la mancata consegna del bagaglio, frequente quando si fa uno scalo (magari breve) o quando si viaggia in periodi di alta stagione, può rovinare i pochi giorni di agognata vacanza. L'assicurazione, almeno, copre il rimborso delle spese sostenute durante l'attesa, se non il risarcimento danni in caso di scomparsa definitiva delle valigie.

Consigli sulle coperture più adatte

viaggiatori occasionali possono risparmiare sulle spese di assicurazione in modi diversi: l'acquisto della copertura con il pacchetto di viaggio, se prenotato attraverso un'agenzia di viaggi, è spesso più conveniente del fai da te; la ricerca in rete di eventuali codici sconto, offerti spesso con l'avvicinarsi dei periodi di vacanza, permette un risparmio del 10-15% sul prezzo pieno. Chi viaggia più spesso, ovvero almeno 3-4 volte l'anno, può risparmiare con l'acquisto di una copertura annuale, che copre viaggi anche brevi per cui normalmente non si pensa ad attivare un'assicurazione di viaggio, oppure valutare la sottoscrizione di una carta di creditoemessa in collaborazione con la compagnia aerea che utilizza più spesso, che oltre ai vantaggi da frequent flyer normalmente include anche la copertura assicurativa per ogni viaggio acquistato con la carta stessa.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi