Assicurazione di viaggio: come sceglierla e quali vantaggi offre

C’è sempre un buon motivo per partire e andare alla scoperta di nuovi Paesi e culture. Fare la valigia è infatti considerato tra i gesti più belli del mondo, perché rappresenta essa stessa parte del viaggio. Ne caratterizza le fasi conclusive per quanto concerne i preparativi, che riguardano anche la messa a punto dell’itinerario e la scelta del mezzo di trasporto, ma soprattutto ne simboleggia le fasi iniziali. Definire cosa vada o non vada messo nel bagaglio – a mano o in stiva – già ci proietta verso la nostra destinazione finale. Con il suo clima, le usanze e le particolari necessità dal punto di vista pratico (per esempio potranno servire particolari tipologie di adattatori per le prese di corrente).

Come impedire che gli inconvenienti trasformino la vacanza in un incubo

Ovviamente quando ci prepariamo a partire siamo carichi delle migliori aspettative e pervasi da un forte entusiasmo, non bisogna però perdere mai di vista la possibilità che si verifichino degli imprevisti lungo la strada. La serenità che sempre ci aspettiamo caratterizzi una vacanza potrebbe finire per essere minata da inconvenienti vari e nessuno mai lo vorrebbe. Come proteggersi? La cosa migliore da fare è sondare il web in cerca delle soluzioni più convenienti, per esempio le assicurazioni viaggi di Traveleasy.it che consentono di spaziare tra prodotti pensati per rispondere alle più diverse necessità.

Ma quali sono quindi i vantaggi che si possono ottenere dall’attivazione di un’assicurazione di viaggio? Consente di mettersi al riparo dai danni conseguenti al verificarsi di un imprevisto e di far fronte alle spese che possono sorgere in conseguenza di disguidi come lo smarrimento dei bagagli, problematiche di salute e annullamento stesso della vacanza (ma la lista degli eventi è molto lunga e variegata). Il momento della scelta dell’assicurazione naturalmente è cruciale, vediamo allora alcuni consigli utili per individuare la migliore e quella che fa al caso proprio.

Polizze per viaggiatori abituali e assicurazioni per viaggi singoli

Per prima cosa dobbiamo distinguere due diverse tipologie principali di polizza, ovvero quella viaggio singolo e quella annuale. A chi sono dedicate? Nel primo caso i destinatari ideali sono quelle persone che in genere si concedono all’anno una vacanza sola o comunque possano definirsi viaggiatori saltuari. La seconda tipologia è quella multiviaggio, che è naturalmente più conveniente e adatta a interpretare le necessità di persone con la sindrome di Wanderlust che vogliano partire più volte nel corso di un anno.

Mettere a fuoco la polizza viaggio migliore vuol dire partire con la certezza di essere salvaguardati in caso si verifichi un imprevisto o uno spiacevole disguido mentre si è via. Ritardi, contrattempi e infortuni o danneggiamenti possono altrimenti mettere a repentaglio la serenità del viaggio e trasformarlo in un vero e proprio incubo. L’assicurazione di viaggio può arrivare a coprire spese che non sarebbero sostenibili troppo facilmente dalla persona singola: costi che andrebbero a rappresentare sacrifici patrimoniali importanti, tali da arrivare ad avere ripercussioni anche gravi sul capitale. Il tutto dietro il pagamento di cifre comunque non elevate, necessarie all’attivazione dello strumento di tutela che potrà essere personalizzato e calibrato sulle proprie esigenze e sul tipo di viaggio.

Come personalizzare la polizza viaggio

Bisogna fare molta attenzione al momento di scegliere e perfezionare la polizza viaggio da attivare: si deve tenere conto naturalmente sia delle esigenze personali che di quelle familiari nel caso in cui a partire sia tutto il nucleo. Il rimborso in caso di mancata partenza è tra le coperture più tipiche, inoltre l’assicurazione di viaggio viene in genere chiamata a coprire le spese sanitarie e ospedaliere nel caso in cui si dovesse verificare un’emergenza di questo tipo. Spesso si attiva l’assistenza legale, così come anche la tutela in caso di smarrimento bagagli, loro furto o distruzione. Sempre più apprezzata pure la polizza per la responsabilità civile in caso di danni causati a persone o cose.

Da sapere infine che esistono polizze pensate per i più giovani, che garantiscono una copertura molto utile in particolare quando ci si trovi all’estero per svolgere periodi di studio e formazione professionale ma anche tirocini. Il consiglio è comunque sempre quello di leggere attentamente le condizioni contenute nell’accordo per la stipula della polizza, in modo da evitare sorprese una volta partiti. Inoltre, per quanto riguarda nello specifico l’annullamento del viaggio, a incidere sulla penale sono naturalmente i giorni mancanti alla data prevista per la partenza.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi