5 Consigli su cosa visitare a Firenze

Cosa visitare a Firenze: qualche prezioso consiglio

Firenze, la Culla del Rinascimento, la patria di Dante Alighieri, dell’Arte e della Letteratura. Con ogni probabilità, è una delle città più amate al mondo, per ciò che rappresenta e per le innumerevoli emozioni che ha donato ai turisti.

La Sindrome di Stendhal è nota anche come Sindrome di Firenze: essendo ricca di arte e architettura, non è così raro osservare in alcuni soggetto un mancamento, o un pianto liberatorio. La bellezza artistica di Firenze, sì, causa tutto questo, ed è impossibile restare immuni alla sua magnificenza.

Abbiamo dunque pensato di darvi cinque consigli su cosa visitare a Firenze, includendo nella lista i luoghi più gettonati in città.

Per quanto sia bella, Firenze non è altrettanto “economica”. Vi diremo che non è necessario spendere obbligatoriamente per visitarla. In realtà, Firenze è considerata anche un Museo a Cielo Aperto, proprio perché il suo centro storico offe moltissime attrazioni totalmente gratuite.

Basta fare una passeggiata per il centro, che è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, per conoscere i segreti di Firenze. La storia della città non si limita a essere concentrata nei musei al chiuso, ma nei suoi vicoletti, nelle strade, nella cittadella medievale.

Ricordiamo inoltre che Firenze ha subito numerose contaminazioni negli anni: possiamo osservare uno stile medievale, come abbiamo detto prima, ma anche lo stile gotico-rinascimentale e anche un design più moderno.

Alla ricerca della storia dell’arte a Firenze: Musei, Chiese e Luoghi Iconici

Inoltre, vi diamo una piccola chicca: fatta eccezione per la Chiesa di Santa Croce, il cui ingresso è di 8 euro, tutte le altre chiese di Firenze sono visitabili in modo del tutto gratuito. Sapevate che la prima domenica del mese tutti i musei statali presenti a Firenze sono gratuiti? Un ottimo modo per trascorrere il weekend!

Due posti che vengono considerati un “must”, da inseire nella to do list, sono la Galleria degli Uffizi e Palazzo Pitti. La Galleria vi offrirà una panoramica artistica di tutto rispetto, che vi lascerà senza fiato. Tra i capolavori presenti alla Galleria degli Uffizi, citiamo la Primavera e la Nascita di Venere. Da Botticelli, fino a Da Vinci, Raffaello, Tiziano, Caravaggio… sono solo alcuni dei grandi nomi che potrete osservare qui.

Qualora non riusciste a organizzare un weekend a Firenze nella prima domenica del mese, vi consigliamo di valutare l’acquisto della FirenzeCard. Questa speciale card vi permetterà di accedere a ben 72 musei e la durata è di 72 ore dal momento del primo ingresso. Un aspetto da non sottovalutare è che vi consentirà di saltare la fila e di visitare i musei con tranquillità.

In ultimo, nella nostra to do list, non possiamo non citare Ponte Vecchio. Qui potrete osservare la placidità dell’Arno, passeggiare sul ponte: le strade vi racconteranno la storia di Firenze.

Qualche consiglio su cosa mangiare a Firenze: i piatti tipici

La Toscana è una delle regioni italiane con una varietà di piatti invidiabile. A Firenze, non avrete solo modo di studiare l’arte e la storia della città, ma potrete deliziare il vostro palato con dei piatti fenomenali.

Per le vie della città, soprattutto al centro storico, si trovano numerose trattorie, che vi offriranno il tipico menù fiorentino. Tra i piatti più prelibati, possiamo elencare le pappardelle al ragù di cinghiale o di lepre, la pappa al pomodoro, i crostini toscani, la bistecca fiorentina con patate e verdure grigliate. Il tutto, ovviamente, sarà innaffiato dal Chianti, il vino toscano per eccellenza.

Se non volete fermarvi in trattoria e preferite un pranzo più d’asporto, non temete: Firenze è nota per i suoi panini imbottiti, con salumi e formaggi di prima scelta.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi